Anna Magnani, biografia di una donna

annamagnani-copertinaSi è svolta presso la Sala Rocca della Direzione Cinema del MIBACT la presentazione del libro “Anna Magnani, biografia di una donna” di Matteo Persica.
L’incontro, che ha visto la partecipazione di Luce Cinecittà (presente il presidente Roberto Cicutto), è stato condotto da Franco Montini ed è stato impreziosito dalle testimonianze di chi ha avuto il privilegio di conoscere la grande attrice.
Giancarlo Governi ha voluto sottolineare lo spessore culturale di Anna Magnani, anche per slegarla dall’immagine soprattutto popolaresca che troppo spesso le viene attribuita per via di alcuni ruoli da lei interpretati. Governi ha evidenziato il profilo della donna colta e intellettualmente vivace che ha saputo intrattenere rapporti dialettici con alcune grandi figure della cultura a lei contemporanea.
Marco Spagnoli ha descritto il rapporto tra la Magnani e Hollywood e in parallelo la relazione tra Italia e Stati Uniti rispetto alla produzione cinematografica. Lo spunto principale è stato naturalmente quello della “Rosa Tatuata” pellicola che valse il Premio Oscar all’attrice romana.Particolarmente toccante l’intervento dell’attrice e regista Claretta Carotenuto che, visibilmente commossa, ha portato con sé un orsacchiotto di pelouche, primo regalo ricevuto da Anna Magnani.
12400800_1113002945423288_4400781074099539033_nMatteo Persica, l’autore, ha raccontato il lungo percorso di elaborazione del testo, durato circa 8 anni, durante i quali ha potuto avvicinare anche figure di secondo piano che però con la Magnani avevano condiviso pagine meno conosciute ma ugualmente significative nella scoperta di questa donna straordinaria. In questo libro emerge infatti una soggettiva originale e coinvolgente non tanto dell’attrice e artista quanto della donna nella sua quotidianità e nel suo incedere schietto e per certi versi irriverente sulla scena culturale e mondana italiana.
Molti gli amici e colleghi presenti in sala che hanno potuto seguire anche alcuni contributi filmati ultimo dei quali un prezioso contributo di immagini nel video “Ciao Anna” della regista Elfriede Gaeng.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...