La nostra piattaforma e il confronto istituzionale: primo traguardo raggiunto

logo_rci_violaLe adesioni alla petizione online saranno inviate al Ministro entro fine luglio.
L’iniziativa di Rete deve acquistare ora una dimensione specifica e concreta sulla base della forma e dei contenuti su cui verrà svolto il dialogo con le Istituzioni.
Uno spazio di discussione aperto e al tempo stesso preciso ed efficace può e deve prendere il posto di rivendicazioni e contestazioni che, seppure legittime, hanno negli ultimi anni caratterizzato un dibattito che non ha raggiunto nessun positivo punto di svolta.
La raccolta di firme che abbiamo collegialmente portato avanti non ha avuto nessun tipo di impostazione legata all’impatto mediatico né ha enfatizzato in alcun modo la presenza di nomi più o meno celebri tra i firmatari.
Idee e proposte sono state il solo riferimento sul quale è stato sviluppato il ragionamento, l’impegno e la conseguente mobilitazione.
Il messaggio che da parte di tutti noi arriverà al Governo e al MIBAC sarà frutto di un lavoro collettivo e di una serie di esigenze portate avanti in costante connessione tra coloro che hanno condiviso questa impostazione e queste proposte.

La partecipazione ha riguardato, oltre a una naturale maggioranza di operatori di settore, molti cittadini che amano il cinema e che desiderano il rilancio di questo straordinario strumento di cultura e di conoscenza.

Il traguardo è arrivare entro fine luglio a un incontro con il Ministro Bray e con la Direzione Cinema.
Si apre pertanto una fase nella quale le proposte legate alla forma di questo confronto devono arrivare dalla Rete. Nei prossimi giorni tutte le idee che proverranno dai firmatari verranno condivise e discusse, per giungere, auspichiamo entro 10 giorni, a una decisione comune sulle modalità da adottare per l’incontro e per il suo svolgimento.

Siamo quindi giunti al momento di presentare la nostra piattaforma e portare il grande lavoro fatto in Rete a un livello di autentico e concreto confronto istituzionale.

Domani (martedì 18 giugno) invieremo una comunicazione al Ministro Bray e alla Direzione Cinema per aggiornarli sulla nostra iniziativa.

Contestualmente verrà inviato un aggiornamento alle maggiori associazioni di categoria per renderle partecipi di questo percorso e condividere le eventuali forme di confluenza.

Ambedue i documenti verranno inviati come lettere aperte.

Tutti coloro, tra i firmatari, che vogliono inviare segnalazioni, idee, proposte e specifiche richieste, possono da subito scrivere all’indirizzo rcindipendente@gmail.com

Per la discussione in Rete:

  1. possiamo aprire un blog (con password) sul sito di ReteCinemaIndipendente
  2. creare una pagina Facebook riservata ai soli firmatari.

Se ci sono altre proposte vi preghiamo di comunicarle al più presto

Vi preghiamo di controllare la correttezza dei nomi alla pagina https://retecinemaindipendente.wordpress.com/hanno-firmato/
e avvertirci di eventuali errori

La petizione comunque continua per chi desidera ancora aggiungere la propria firma a questo indirizzo: https://www.change.org/it/petizioni/garantire-spazi-e-sviluppo-al-cinema-indipendente-e-garantire-un-riassetto-equo-trasparente-inclusivo.

Qualora qualcuno volesse recedere dall’adesione può comunicarcelo e sarà nostra premura eliminarne il nominativo e aggiornare l’elenco

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in comunicazione, Notizie e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...